sabato 29 ottobre 2016

Acquisti beauty di ottobre


Shopping di ottobre...

Da Tigotà, bagnoshiuma Mora e muschio di Vidal, altro bagnoschiuma all'avena di La bioteca italiana, latte detergente della linea bio alla Rosa Mosqueta de I Provenzali e detergente intimo al thè verde della Winni's:


Sul sito di Sephora ho preso il 3-Dot liner di Clarins e, di TonyMoly, il balsamo esfoliante contro i punti neri e i patchs purificanti della stessa linea:


Da Ipersoap due struccanti bifasici della Nivea, in offerta:


Dopo secoli, un piccolo acquisto da MAC, l'ombretto Mystery, che ricompro per la terza volta:


In erboristeria ho preso la crema corpo Goji de L'Erbolario, mentre da Cuore Bio ho comprato la crema nutriente per i piedi di Weleda e lo shampoo all'avena per capelli sottili e sfibrati di Bjobj:


Da Yves Rocher altri due prodotti per i piedi, la crema nutriente e il balsamo riparatore, entrambi alla lavanda bio. In omaggio un orrido pennello che non vedrà mai il mio viso, ma solo la polvere che si forma negli interstizi delle porte con i vetri all'inglese!


Infine crema mani al muschio bianco di Helan in omaggio con "Più sani, più belli":






mercoledì 12 ottobre 2016

"R71"#2


Il 5 settembre era così...



...e adesso è così:




Miciotto fatto! Il risultato mi piace, ma in corso d'opera mi annoio un po', forse per la tela o forse per il tipo di ricamo stilizzato, comunque ora parto con la scritta...



domenica 2 ottobre 2016

"Gédéon le mouton"#2


Il 5 agosto era così...



...e ora è così:




Gisella cara, questa volta non merito i tuoi complimenti, avanzamento davvero minuscolo in quasi due mesi di tempo!!
  

sabato 1 ottobre 2016

Prodotti finiti di settembre


Smaltimento prodotti di settembre:


Skin-care:

Struccante bifasico occhi, Yves Rocher: efficacissimo senza appannare la vista nè irritare gli occhi.
Lo ricomprerei? Sì.

Detergente bifasico viso e occhi, Venus: ottimo struccante occhi, davvero efficace al pari di Yves Rocher (che resta il mio preferito), alla fine vinceranno le offerte che riuscirò a trovare fra questi due, quello di Nivea e quello di Sephora.
Lo ricomprerei? Già fatto.

Latte struccante viso e occhi, Venus: ricevuto in omaggio da Ipersoap qualche mese fa, pensavo fosse una minitaglia per via dei 100 ml, invece è il formato vendita. Il classico latte detergente "di una volta", anche come profumazione. Senza infamia e senza lode.
Lo comprerei? Non penso. 

Detergente intimo Girl, Saugella: flacone simpatico e funzionale per un prodotto che non va oltre alla mediocrità. Troppo liquido, nessuna sensazione di freschezza.
Lo ricomprerei? No. 

Sapone Sultana, Lush:  già comprato in passato, ha una profumazione buonissima (uvetta e frutti rossi) e un'ottima resa, cioè resta compatto senza sciogliersi e consumarsi nel giro di una settimana, come ho riscontrato in tanti saponi naturali.
Lo ricomprerei? Sì. 

Olio miracoloso capelli, Garnier: usato più e più volte, lo adoro! Districa alla perfezione lasciando i capelli morbidissimi fino al lavaggio sucessivo.
Lo ricomprerei? Sì!! 

Doccia doposole setificante all'olio di argan, Leocremaaltro prodotto che adoro, avuto anche l'anno scorso. Delicato sulla pelle e profumazione orientale lieve, ma molto buona.
Lo ricomprerei? Il prossimo anno, sicuramente. 


Make-up:

Matita sopracciglia 02 Dark Brown, Essence: comprata un'infinità di volte, ha il solo difetto di strapparmi qualche peletto ogni tanto. Pregi: molto economica, dura tutto il giorno anche con il caldo estivo, scrive benissimo.
La ricomprerei? Già fatto, due.

Long Lasting 06 Seventh Heaven, Essence: un verde molto bello, adatto all'estate, ma - come ho sempre detto - queste matite tanto quotate in rete a me non entusiasmano. In rapporto al prezzo sono eccezionali, ma hanno un tratto troppo duro che mi toglie il piacere di usarle e per questo sono contentissima di aver terminato anche l'ultima in mio possesso.
La ricomprerei? No.
 
Rossetto Half'n Half, MAC: finire un rossetto per me è un evento, non li ho mai amati molto, preferendo di gran lunga i gloss. Inoltre, mentre su viso e occhi faccio un trucco completo ogni giorno, è raro che trucchi le labbra. Questo era un nude rosato, molto bello e piacevole da portare. E' un amplified creme, quindi lucidino, coprente e a lunga tenuta.
Lo ricomprerei? No, basta rossetti.

Rossetto High Tea, MAC: se finire un rossetto è un evento, figuriamoci due nello stesso mese! Nude anche questo, ma leggermente dorato, un lustre, quindi molto leggero, quasi un effetto gloss, ma idratante e non appiccicoso.
Lo ricomprerei? No, sempre basta rossetti.

Fluidline Sweet Sage, MAC: questo è stato il mio primissimo prodotto MAC, aveva quindi un bel po' di anni. Nonostante ciò e malgrado si trattasse di un prodotto cremoso, si è mantenuto tale e quale dal primo all'ultimo utilizzo: i fluidline di MAC, per me, sono imbattibili!
Nello specifico, questo era un bellissimo color kaki con microscopiche pagliuzze dorate e l'ho usato con estrema soddisfazione sia come eyeliner che come base per ombretto o da solo. Fra i tanti pregi, durata impeccabile per tutta la giornata.
Lo ricomprerei? Fuori produzione.

Paint Pot Groundwork, MAC: altro prodotto che ho amato tanto! A differenza dei fluidline, di cui mi sento di dare un giudizio eccellente generale, nei paint pot ho riscontrato differenze da colore a colore, ad esempio questo nel corso degli anni è diventato via via meno cremoso, pur rimanendo piacevole e valido da usare. Un marrone nocciola molto bello che ho usato esclusivamente come base sulle palpebre.
Lo ricomprerei? Sì. 

Greasepaint Stick French Quarter, MAC: tipologia di prodotto che, invece, boccio senza appello. Ho avuto altri ombretti in stick di MAC e proprio non ci siamo, tutti poco scriventi e spesso molto duri già all'apertura, come questo. Un nero opaco con minuscole pagliuzze dorate. Non c'è paragone con i longlasting di Kiko!
Lo ricomprerei? Fuori produzione.  

Ombretto minerale Heat Element, MAC:  se non ricordo male, mi era stato regalato dalla mia amica Chiara. Un duo composto da un dorato, che ho usato solo per i punti luce, e da un bellissimo rame.
Lo comprerei? Fuori produzione


Campioncini e minitaglie:

Latte solare spf 10, Biopoint: in omaggio a luglio con non ricordo quale rivista (mi ero anche dimenticata di fotografarlo). Fattore di protezione basso basso, piacevole all'uso, anche questo, come quello di Bottega Verde, non mi ha fatto sudare. Più idratante, ma all'uso preferisco BV.
Lo ricomprerei? In omaggio come questo sì, altrimenti no. 

Shampoo e balsamo Argilla Straordinaria, L'Oreal: di solito non scrivo nulla sui campioncini perchè con pochi ml è difficile farsi un'idea precisa, ma di questi ne avevo una cinquantina, quindi di entrambi ne ho consumato quasi mezzo litro! Sono prodotti per capelli normali, quindi non adatti a me che li tingo, e infatti non mi davano l'idratazione di cui necessito, ma mi sono piaciuti lo stesso, soprattutto lo shampoo. Secondo me mantengono la promessa principale, "72h capelli puliti e leggeri": è vero. Per quanto riguarda le "lunghezze fluide, idratate e i capelli splendenti" c'è di meglio, ma mi sembra che l'argilla aiuti davvero a mantenere i capelli puliti più a lungo, effetto riscontrato in primavera, perchè d'estate fra mare e caldo il lavaggio frequente è d'obbligo.
Li comprerei? Sì. 

Campioncini: shampoo e balsamo linea Extreme, Redken; olio sublimatore capelli, linea Olio Straordinario, L'Oreal; shampoo all'avena per capelli sottili e sfibrati, Bjobj.