martedì 9 gennaio 2018

Prodotti finiti 2018/1




1 - lipglass Utterly Discrete, MAC: un gloss molto lucido, come tutti i lipglass di MAC, un bel malva con leggeri riflessi prugna e microsbrillini argentati. Se non ricordo male, faceva parte di un'edizione limitata.

2 - Aqua Creme numero 17, Make-Up For Ever: ombretto in crema color malva metallizzato. Costo elevato che non si è tradotto in una buona resa nel corso degli anni, perdendo via via cremosità e scrivenza, come era successo con quello di Chanel. E' vero che aveva i suoi anni (sette), ma gli ombretti cremosi di Shiseido, così come i fluidline e i paint pot di MAC, sembrano non invecchiare mai!

3 -  Beauty Amplifier, cipria levigante illuminante, Sephora: non l'ho trovata nè levigante nè illuminante, ma semplicemente opacizzante. Da questo punto di vista non è male, ma trovo decisamente migliore quella analoga di Debby, che costa quasi un terzo di questa. Pessima la confezione per via dell'apertura inferiore ai 90 gradi, veramente scomoda!

4 - ombretto Mystery, MAC: un marrone freddo scuro e opaco, molto bello per gli smokey, ma che ho usato soprattutto per riempire le sopracciglia. Mi sembra che MAC lo abbia tolto dalla linea permanente, ma poco male, oltre ad avere un refil di scorta, adesso per le sopracciglia mi trovo molto meglio con Espresso di Neve Cosmetics.

5 - saponetta classica, Dove: un ritrono al passato, 15-20 anni fa la usavo spessissimo, avevo smesso di comprarla perchè si scioglieva nel portasapone lasciando un fastidioso residuo, cosa che questa volta non ha fatto, non so se perchè negli anni è cambiata la formulazione o se è per merito del portasapone in legno a doghe che uso adesso. Al di là di questo, negli anni ho cambiato anche gusti e non mi è piaciuta come allora.

6 - Maisenza, Lush: detergente viso all'avena che mi piace da impazzire! D'estate no, preferisco i gel detergenti tradizionali per la loro freschezza, ma nelle altre stagioni Maisenza è una gioia che mi mette di buon umore (e ce ne vuole, soprattutto al mattino!) per il profumo di biscotto, ma anche per la morbidezza che regala alla pelle grazie alla sua azione esfoliante.

7 - tonico viso Due Rose, NatuaEqua: primo prodotto (fra i pochi provati) di questo marchio a essermi piaciuto. Un ottimo tonico, praticamente inodore e molto piacevole sulla pelle. Molto valido anche il flacone spray.

8 - maschera viso ossigenante, Sephora: seconda confezione che finisco e faccio il copia-incolla della recensione fatta nel 2016, della quale confermo ogni parola!
Prodotto particolare, diverso dalle solite maschere viso. E' un gel che va applicato sulla pelle leggermente umida. Immediatamente la texture cambia diventando una schiumetta frizzante per tutto il tempo di posa (a me fa un po' di solletico), che è rapidissimo (altro pregio), appena 2-3 minuti. Si risciacqua facilmente e l'effetto sulla pelle è visibile. Questa maschera non ha grandi proprietà, non è lenitiva, nè antietà, nè rassodante, ecc... Promette di pulire la pelle e lo fa, rendendola più luminosa e bella, per lo meno otticamente. 

9 - cristalli liquidi senza siliconi, Biopoint: minitaglia omaggiata a luglio da Cosmopolitan, 12 ml che mi sono sembrati infiniti! Promette capelli idratati, morbidi e splendenti e può essere applicato sia sui capelli umidi che asciutti. Niente di tutto ciò, non ho trovato alcun senso nell'utilizzo sui capelli puliti perchè li appesantisce e li sporca. Per cui li ho sfruttati nell'ultima mezza giornata prima del lavaggio sfruttando l'unico minimo pregio che ho riscontrato, cioè quello di ravvivare il blando effetto mosso dei miei capelli. Ultima nota dolente, l'odore: pessimo e persistente!

10 - shampoo ristrutturante rinforzante, Equilibra: secondo o terzo flacone che utilizzo e non sarà certo l'ultimo. Attualmente è lo shampoo che preferisco, mi lascia i capelli morbidissimi e puliti più a lungo. L'unico difetto che ha è che fatico a trovarlo! 


 

2 commenti: