giovedì 26 aprile 2018

Prodotti finiti 2018/7



1 - Highliner gel, colore Brown(out), Marc Jacobs: comoda matita automatica di un colore molto particolare, un mix fra marrone caldo e kaki, con micropagliuzze dorate, davvero molto bello. Nell'ultimo mezzo centimetro aveva cominciato a seccarsi perdendo scrivenza, ma in precedenza era un'ottima matita, morbida, scrivente e perfetta per tutto il giorno, molto diversa dalla minitaglia nera! Ma in commercio si trovano matite anche migliori a cifre ben inferiori dei 22€ di questa

2 - eye pencil numero 02 Liberal Burgundy, Kiko: matita occhi della collezione Into the Dark uscita a novembre, una grossa delusione. Il colore era più viola che borgogna, la scrivenza per niente fluida e la mina per l'ultimo terzo (quindi non poco prodotto) ha cominciato a sfaldarsi rendendo davvero ostico l'utilizzo.

3 - eye kohl Teddy, MAC: questa, invece, è per me una matita perfetta! Comprata spesso in passato, poi dimenticata per qualche anno, ripresa l'anno scorso e già ricomprata adesso, voglio farla diventare un mio maisenza perchè il colore, un marrone deciso, ma non troppo scuro (comunque non un bronzo intenso come viene descritto nel sito MAC) è quello che mi piace di più per delineare la rima esterna inferiore dell'occhio quando non sono abbronzata (altrimenti non si vede). Ottima scrivenza, ottima durata e ottima temperabilità fino alla fine.

4 - glitter Golddrift, MAC: fialetta che, con quattro pigmenti, faceva parte di un kit della collezione natalizia del 2005. Non ho mai neppure provato a usarli sul viso, ma in tutti questi anni li ho aggiunti a piccole dosi alle creme corpo. Carini

5 - Ultra Facial Cleanser, Kielh's: uno dei quattro prodotti formato vendita contenuti nel calendario dell'avvento, un gel detergente viso definito, giustamente, delicato, lasciava la pelle morbida senza farla tirare e si prestava molto bene all'utilizzo del Clarisonic. Il grosso difetto era/è la difficoltà di risciacquo, va sprecato il quadruplo (non esagero!) dell'acqua, cosa che va contro tutti i miei principi in merito! Ci vorrebbero leggi specifiche per vietare certe formulazioni.

6 - Original Nipple Balm, Dr Lipp: sarebbe un prodotto multiuso utilizzabile su labbra, cuticole, ustioni, abrasioni, ecc... Mi ha lasciato a dir poco perplessa, la consistenza era dura e appiccicosa al massimo, praticamente impossibile da spalmare, non vedo come lo si possa usare sui capelli o sulla pelle irritata! Mi sono limitata alle cuticole, dove l'effetto è stato davvero scarso, solo fastidioso

7 - talco Spuma di Sciampagna: a livello di funzionalità, non trovo differenze fra questo e quelli di Felce Azzurra e Roberts. La mia profumazione preferita è quella di Felce Azzurra, ma mi piacciono anche le altre due, così ogni tanto cambio.

8 - patch contorno occhi, Cryo Lifting Effect: non mi aspettavo miracoli, ma li ho trovati completamente inutili contro borse e occhiaie, danno solo un minimo aiuto nell'attenuare i segni della stanchezza, ma per questo è molto più efficace e rapido il trucchetto del cucchiaio tenuto nel freezer! I patch, poi, erano anche troppo grandi per il mio viso, quindi davvero fastidiosi.

9 - olio dopo bagno Azulene, Fitocose: olio piacevolissimo da usare sul corpo dopo la doccia perchè leggero e perchè lascia la pelle davvero morbida. Ottimo anche come impacco pre-shampoo. Profumo delicato buonissimo.

10 - struccante bifasico, Nivea: solita recensione, ottimo, non mi fa bruciare gli occhi, non mi appanna la vista e, ovviamente, strucca benissimo e facilmente.


Nessun commento:

Posta un commento