domenica 25 febbraio 2018

"Il suggeritore"


Dopo le ultime letture deludenti, mi ci voleva proprio un libro che mi prendesse come ha fatto questo! Mi pento per aver snobbato Carrisi per tutti questi anni nella mia convinzione (spesso motivata, ma in questo caso assurda) che nessuno come gli yankee sappia scrivere i thriller, in particolare quando ci sono di mezzo serial killer!

Scrittura fluida, che coinvolge e spinge a leggere ancora un capitolo anche se sarebbe ora di dormire, cosa essenziale per un buon thriller, "Il suggeritore" a tutti gli effetti sembra scritto da un americano, impressione rafforzata anche dall'ambientazione che, senza che venga mai citato nulla di specifico, rimanda in tutto e per tutto agli USA.

Siamo quindi presumibilmente negli Stati Uniti. Il libro inizia con l'epilogo dell'ultima caccia all'uomo della detective Mila Vasquez, 32enne specializzata nella ricerca di persone scomparse per opera di criminali. Una donna solitaria, con gravi problemi di empatia. 
Viene quindi mandata in un'altra città, distante una notte di viaggio in treno, ma mai citata, per affiancare il criminologo Goran Gavila e la sua Squadra Speciale. Cinque bambine sono state rapite e "casualmente" è stato appena rinvenuto "qualcosa" che fa capire che sono state uccise. Ma c'è ancora una sesta bambina nelle mani del serial killer...

E da lì partono le indagini, che si succedono portando sempre a nuovi sviluppi. Non è possibile dire qualcosa di più perchè ogni dettaglio sarebbe uno spoiler. C'è un passaggio che non ho per niente gradito perchè sono cose in cui non credo, ma alla fine tutto quadra, tutto viene spiegato, come piace a me.

E succedono tantissime cose, anche troppe: se devo trovare un difetto a questo libro, allora è questo eccesso, c'è dentro abbastanza materiale per cinque puntate di CSI e per tre film!
Essendo un'opera prima, a un certo punto mi sono chiesta se Carrisi avesse paura di non scrivere altri libri nella sua vita per buttare ogni idea in questo... ma, visto che ne ha scritto tanti altri, evidentemente ha fantasia da vendere (letteralmente ^^)!

Mila è la protagonista anche de "L'ipotesi del male" e dell'ultimo uscito, "L'uomo del labirinto": a quanto ho capito, le storie non sono collegate, ma ci sono dei riferimenti, per cui conto di leggere anche gli altri due durante l'anno.

Reading Challenge 2018: questo testo risponde al requisito "il primo libro pubblicato da un autore" (numero 20 degli indizi difficili).

Nessun commento:

Posta un commento